Categoria: Vignaioli

Addio al Pont de Ferr
il Naviglio sarà più triste

Eh sì, ci siamo persi anche questo: il Pont de Ferr chiude domani, primo marzo. Incredibile per chi ha amato negli anni, nei decenni, questo locale bellissimo e irripetibile, eccezionale nella sua semplicità, baluardo di una milanesità ruvida, senza fronzoli, che però bada al sodo: si deve mangiare bene, si deve bere anche meglio. E all’ingresso si deve essere accolti …

Per l’Anno della Tigre
si fa festa solo a tavola

Anno della Tigre, salvaci tu. Svanito il legittimo desiderio che il 2022 ci regalasse finalmente un periodo di serenità, le aspettative collettive si trasferiscono sul primo giorno del nuovo anno secondo il calendario cinese (valido anche in altre nazioni Asiatiche), che partirà quest’anno il 1° febbraio: essendo un calendario lunare, la data varia sempre. Purtroppo non si potranno tenere i …

Carlo e Rosa
in Romagna

Romagna mia, Romagna nostra. Terra di scorribande estive, culla di icone gastronomiche. Di ombrelloni e cappelletti (nel senso dei ravioli), di ballo liscio e di vino frizzante, di pasta fresca e di sabbia calda. Tutti ci sono stati, ma pochi la conoscono davvero. A Villa Terzaghi, territorio di Carlo Cracco con Maestro Martino, c’è tutto luglio per approfondire: nei weekend, …

Chic nic nel parco a Villa Terzaghi
o le cantine del Buttafuoco Storico

Secondo weekend di maggio, si spera nel bel tempo e, con o senza la scusa di celebrare la mamma, si meditano piccole fughe lecite. Per i milanesi una delle scelte più facili, e anche la più nuova, è lo “chic-nic” a Villa Terzaghi. A Robecco sul Naviglio, pochi chilometri da Milano, la sede dell’associazione Maestro Martino creata da Carlo Cracco …

Attraverso il vino
si vede la vie en rose

Non ha lasciato un buon ricordo l’anno scorso. E di questo non si sa che cosa pensare… Però. Però è necessario aver fiducia, darsi coraggio. Vedere la vita un po’ più in rosa. Un modo c’è, se non ne trovate altri; e anche se li trovate: brindare, all’aperitivo o quando volete, con un rosé. Lo dico per esortare all’ottimismo ma …

Se la Befana
regala Identità

E’ stata una buona scelta, quella di Paolo Marchi e Claudio Ceroni: decidere il titolo “Costruire un nuovo futuro” per l’edizione 2020 del congresso. Quella che non si poteva fare, che forse sì, forse no. Quella che cambiava in corso d’opera, che aveva paura ma andava avanti, che alla fine si è fatta e ha trovato una formula totalmente nuova, …

Per studiare a Firenze
meglio capire il Chianti

<’Mmericano? Vieni a studiare a Firenze? Be’, impara a mangiare e bere bene>. Si può riassumere così, con una scherzosa messa in guardia, in realtà un promettente invito, l’accordo siglato a Firenze tra il Consolato degli Stati Uniti e alcuni soggetti istituzionali come il Consorzio del Chianti Classico (la foto è della zona di Radda) e l’Università degli Studi. L’iniziativa …

C’è chi fa presto
a dire Champagne

<Champagne, ty khochesh?>. L’offerta del padrone di casa russo è invitante, ma mentre tendete il calice e osservate la bottiglia il sorriso vi si ferma a metà: non è affatto Champagne, ma uno spumante, prodotto probabilmente in Russia, sicuramente non nell’ omonimo, leggendario territorio francese. Eppure, l’etichetta in caratteri cirillici riporta la scritta “Champagne”. Succede, nella Grande Madre Russia e …

Una bottiglia di vino
per parlare di donne

Difendere la dignità (di tutti, uomini e donne) attraverso un messaggio semplice come un bicchiere di vino. Semplice ma capace di riscaldare, di comunicare. Il messaggio si riferisce alla Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, che è il 25 novembre, e viene lanciato da Miky Degni, Perego&Perego e Simona Tassone. Degni è un artista e designer milanese …

Forme, Wine2Wine, B Open
viaggiare nel gusto in rete

Piccolo itinerario per amanti del cibo e del vino da seguire in rete, oggi e nei prossimi giorni, perché molti contenuti rimarranno visibili sulle piattaforme. Termina oggi Forme, tradizionale appuntamento con i formaggi che di solito veniva ospitato a Bergamo e comprendeva un concorso internazionale (World Cheese Awards). Vero che l’Italia ha una varietà imbattibile di tipologie, gusti, sfumature, ma …